Fiat - 600 Jungla

Fiat 600 Jungla Savio Cabrio Spiaggina

presenti 12 foto
Tipologia:
Usato
Periodo:
0 / 0
Colore:
ROSSO
Cilindrata:
767
Potenza:
31,5
Km:
667
Carrozzeria:
Cabrio/Coupè
Alimentazione:
Benzina
Prezzo:
€ 17.900
Informazioni aggiuntive:

P.P ESCLUSO

ANNO IMMATRICOLAZIONE: 01/01/1968

RESTAURATA COMPLETAMENTE (Motore e Carrozzeria)

PERFETTAMENTE FUNZIONANTE

 

In Francia c'era la Citroen Mehari, nel Regno Unito la Mini Moke e in Italia la Fiat Jungla. Erano gli anni '60 e le "spiaggine" andavano di gran moda tra i vip che frequentavano la Costa Azzurra o la Costiera amalfitana. Presentata al Salone dell'automobile di Torino del 1965 con il nome Giungla, poi modificato, la vettura era stata realizzata su base Fiat 600 dalla carrozzeria Savio: una sorta di mini-suv dalle dimensioni estremamente compatte (lunghezza 3210 mm., larghezza 1350 mm per una massa a vuoto di soli 600 kg) equipaggiato con il motore Fiat 600D da 32 cavalli.

Venne prodotta dal '65 al '74 in poco più di tremila esemplari, parte dei quali entrò in servizio nella Guardia Forestale in virtù delle sue capacità off road (era in grado di affrontare anche pendenze del 30%). Ora gli esemplari ancora funzionanti sono molto ricercati dai collezionisti e Garage Italia Customs, progetto di Lapo Elkann di cui abbiamo mostrato la 500 Tiger Man, ne ha recentemente restaurata che potete vedere nella gallery.

 

La Fiat 600 Savio Jungla è una autovettura per il tempo libero, tipologia d'auto anche conosciuta come "spiaggina", prodotta dalla Carrozzeria Savio, fatta realizzare da Gianni Agnelli per contrastare la concorrenza della Mini Moke e della Citroen Meari. Tra i tratti distintivi si può ricordare il parabrezza abbattibile che veniva appoggiato su due gommini fissati al cofano, la strumentazione era molto scarna (composta solo dal contachilometri di origine Fiat 500 collocato a destra del volante e dalle spie di olio, riserva carburante, dinamo, abbaglianti e allarme temperatura acqua radiatore), un solo tergicristallo con motorino a vista, la ruota di scorta esterna ancorata al baule e dotata di copribullone antifurto. Era possibile sceglierla in otto differenti colorazioni; verde (militare e salvia), rosso, arancio, giallo (scuolabus), bianco, blu, beige. Fino al 1969 questi modelli invece delle porte avevano semplici telai rivestiti in tela, sui quali si infilava a pressione la parte alta, sempre in tela, comprendente i vetri laterali. In quell'anno infatti furono montate le porte in lamiera, modificato il baule posteriore con l'impiego di nuove cerniere che permettevano di aprirlo senza togliere la ruota di scorta e irrobustita la scocca con modifica dei lamierati laterali ora con nervature sotto la presa d'aria e a grande richiesta dei clienti aggiunto un secondo motorino per i tergicristalli che fino ad allora era unico lato guida.

Accessori:
-

AUTOBESANA s.r.l.
P.iva e C.F.: 05597630960 - REA: 1834355
Privacy - Creative Studio

Vendita e assistenza auto multimarca
viale Kennedy, 21 - 20842 Besana Brianza (MB)
0362.994658 - info@autobesana.it

Vendita e assistenza pneumatici
viale Kennedy, 68 - 20842 Besana Brianza (MB)
0362.994658 - info@autobesana.it